Al momento la NFC è una tecnologia che sta avendo sempre più applicazioni, diciamo che una stampante che presenta la tecnologia NFC ci consente di stampare al volo con un semplice click direttamente dai dispositivi che sono dotati di NFC.

Al massimo le stampanti sostanzialmente funzionavano in remoto tramite una rete wifi o un bluetooth, con l’utilizzo dell’NFC le cose sono state del tutto implementate. Ormai lavorare con lo smartphone o il tablet è sempre più diffuso, e quindi la risposta migliore in questi casi è munirsi di una stampante che possa comunicare in maniere veloce ed ottimale anche con queste piattaforme mobili.

Per chiarire il concetto di tecnologia NFC, si tratta di un acronimo di Near Field Communication, in italiano significa comunicazione a breve distanza. Il brevetto possiamo dire che è stato sviluppato in tempi recenti da una serie di aziende diverse, e in sostanza ci permette di realizzare l’accoppiamento tra periferiche in maniera wireless ma alternativa al vecchio modello bluetooth. Quindi all’atto pratico una stampante con tecnologia NFC si gestisce anche tranquillamente tramite lo smartphone, che dovrà in questo caso essere avvicinato ad una distanza massima di 10 cm per effettuare un collegamento. Oggi la grande maggioranza dei telefoni che troviamo in commercio hanno effettivamente la possibilità di comunicare a corto raggio con tanti altri dispositivi per fare una serie di attività, normalmente sono collegamenti che vengono utilizzati per lo scambio dei files.

Nelle stampanti che troviamo impiegate per l’ufficio la funzione NFC solitamente si abilità dall’esterno mediante il display a cristalli liquidi, ovviamente se non fosse collegata in condivisione dovremo selezionarla dalle impostazioni di rete. Le applicazioni che vengono usate per poter mettere in comunicazione la stampante con tecnologia NFC e il nostro smartphone oppure il nostro tablet sono varie, diciamo che possono cambiare a seconda della stampante ma bisogna fare riferimento alle istruzioni specifiche. L’iter classico è quello più semplice, in genere basterà aprire l’App, andare a cercare i dispositivi disponibili e quindi andare a selezionare la stampante per attuare l’accoppiamento.

Tutto sommato questo tipo di stampanti che hanno anche perciò questa nuova funzione sono dispositivi molto comodi che possiamo utilizzare nel caso avessimo bisogno di stampare spesso dei documenti dal nostro smartphone e potremo a farlo in tempi davvero brevi. Se volete scoprire tutti sui nuovi modelli di stampante vi consiglio di consultare il sito https://migliorestampante.it/